Informativa utilizzo cookie
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il Paese

storia e turismo

Sei in: Home   »   Il Paese   »   Cenni e Storia

Cenni


E' un piccolo centro del Logudoro. Si trova a 38 km da Sassari.

Borutta è noto per la chiesa di S. Pietro di Sorres (XII secolo).

L'economia è prevalentemente basata sulla pastorizia e sull'agricoltura.

 

STORIA

La presenza dell'uomo nel territorio del comune di Borutta è antichissima.
Il primo insediamento è quello stanziatosi nella grotta naturale "Ulàri", diventata ora ricettacolo di pipistrelli, abitata nel neolitico recente (3500 a.C.) nell'ambito di quella che viene definita la cultura di San Michele di Ozieri. Tale tesi è avvalorata dal rinvenimento di numerosi reperti come asce, manufatti in selce e ossidiana, stoviglie, ossa umane conservate nel museo archeologico di Cagliari.

Altre testimonianze di insediamenti preistorici sono i numerosi nuraghi situati nel territorio.


In epoca più recente sorse il villaggio il cui nome antico fu Gruta (gruta - grotta).